Ebook reader & cozy

1 Mar

Il mio amore quest’anno mi ha regalato per Natale un ebook reader, oggettino che rientrava da qualche tempo nella lista delle mie brame tecnologiche.

Mi ha regalato un Kobo Glo, quello touch e con  l’illuminazione per intenderci e sono veramente contenta e soddisfatta!

Ammetto che il fascino dei libri e di una stanza piena di scaffali e librerie ricolmi, l'”ordinata confusione” delle diverse copertine, dei colori, degli spessori e dei materiali non ha prezzo però, da ecologista quale aspiro ad essere, mi chiedo se al giorno d’oggi ci sia ancora bisogno di stampare tutti questi libri o perlomeno tutti i testi non tecnici/didattici ma di piacere. Che poi devo capire se smaltire un ebook reader abbia un minore impatto ambientale dello stampare migliaia di libri.

 This year I received an ebook reader from my dear love for Christmas. This object already was in my “tech wishes” since a while.

I’ve received a Kobo Glo, the touch model with light, and I’m very satisfied and happy about it.

I admit that the charm of books and a room full of overflowing shelves and libraries, the ‘ordered confusion’ of different covers, colors, thicknesses and materials has no price, however, speaking as the ecologist I aspire to be, I wonder if today there is still a need to print all these books – or at least all those texts that are not technical/educational but only for pleasure. Even though I have to understand if disposing of an ebook reader has a lower environmental impact of printing thousands of books.

Anche il piacere di passare ore in libreria a sfogliare tutti i libri che attirano l’attenzione, mentre tieni a fatica in mano i 5 o 6 libri che hai già deciso di portare a casa con te, non è paragonabile a stare ore davanti al monitor del pc a sfogliare lo store on line di turno.

Also the pleasure of spending hours in a Bookstore browsing through all the books that are attracting the attention, while keeping in hand 5 or 6 books that you have already decided to bring home with you, is not comparable to stay hours in front of a monitor browsing an online bookstore.

 Però ci sono dei lati positivi in un ebook reader che mi hanno fatto decidere di volerne uno:

• è leggero, piccolo e occupa pochissimo spazio nella borsa, quindi lo posso portare sempre con me

• posso portare con me anche 100 libri e scegliere quello che mi va di leggere sul momento

• posso leggere al buio senza accendere la luce – nei modelli con illuminazione che non è fastidiosa

• posso cercare istantaneamente nel vocabolario le parole che non conosco, o leggere in lingue straniere col supporto dei dizionari

• posso evidenziare brani e prendere appunti, proprio come sui libri normali

• posso smettere di leggere dimenticandomi del segnalibro, ottima cosa se ci si addormenta alla lettura…

Ma devo dirvi anche che sono entusiasta del mio Kobo perché posso fargli tante cover!

kobo_1Ho trovato le istruzioni per questo tipo di lavorazione qui.

kobo

E voi, avete voglia di comprare un ebook reader? Io confesso che comprerò di sicuro altri libri, magari edizioni speciali o pregiate…

However, there are some advantages having an ebook reader:

• it’s light, small and occupies very little space in the bag so that  I can always carry it with me
• I can carry with me also 100 books and read the one I prefer at the moment
• I read in the dark without turning on the lights  – on models with lighting that is not annoying
• I can search the vocabulary words I don’t know or read in foreign languages with the support of dictionaries
• I can highlight phrases and take notes, just like on normal books
• I can stop reading and forgive to place the bookmark, which is great if you fall asleep while reading…

But I must tell you also that I am excited about my Kobo Reader because I can make cozies!
Pattern for the cozy is here.

And do you want to buy an ebook reader? I must confess that I’ll buy other books, maybe special or valuable editions…

9 Risposte to “Ebook reader & cozy”

  1. kerook 2 marzo 2013 a 08:06 #

    Hai ragione, il fascino di poter passare del tempo in libreria (o in biblioteca) per cercare un libro un ebook non te lo darà mai, non è per niente la stessa cosa. Però è senz’altro comodo. Io ho un kindle, versione base, e mi trovo molto bene: leggero, piccolino e senza retroilluminazione (lo preferivo così). Posso portarlo con me e posso caricarci sopra dai libri, alle dispense che devo studiare e anche gli schemi per i lavori all’uncinetto. Se non lo fai già, ti consiglio quest’ultima opzione, è davvero comoda: puoi portati lo schema con te e finire un lavoro mentre aspetti da qualche parte (sempre che tu non stia leggendo altro!) o cmq puoi lavorare anche lontana dal pc così, senza dover stampare lo schema🙂

    Ieri leggevo questo articolo: http://ur1.ca/cxy1n, ma di fatto secondo me dimenticano un dato: reciclare la carta (giustissimo) non è un processo ad impatto zero in quanto richiede l’uso di molta energia e vari composti chimici e quindi alle loro considerazioni dovrebbero aggiungere che le cartiere spesso sono responsabili di inquinamento dell’aria e dell’acqua, soprattutto se usano cloro per sbiancare la carta.
    Io sono del parere che dipenda dall’uso che ne facciamo: se lo usiamo tanto e magari riusciamo anche a ricaricarlo con energia pulita, penso che l’ebook possa essere davvero più green (o almeno lo spero).
    Come te, penso continuerò a leggere anche libri di carta, magari presi dalla biblioteca!🙂

    Scusa il poema😉
    Kerook

    Ps. Bella la cover!🙂

    • TINe 2 marzo 2013 a 11:17 #

      Scusa del poema?! E che problema c’è? Anzi mi fa molto piacere perché un blog serve a confrontarsi, non solo a farsi i complimenti. Andrò a leggere il link che mi suggerisci. Il fatto che dica che non so se sia realmente un oggetto “green” è perché non mi sono ancora del tutto documentata, per cui aggiungo sempre una dose di dubbio – propria del pensiero scientifico – prima di affermare qualcosa.
      Comunque il tipo di illuminazione che hanno gli ebook reader non è quella retro degli smartphone o dei tablet, che uccide la vista se leggi più di 5 minuti. E’ al contario, ovvero dall’alto verso il basso, quindi non affatica l’occhio. In più è regolabile nell’intensità.
      Inoltre pensavo di aprire una nuova sezione al blog, dedicata all’ecologia e alla decrescita, visto che mi impegno parecchio per questo. Ho già un paio di articoli pronti, mancano solo le foto😉
      Grazie per la dritta sugli schemi e sulle dispense per gli esami…vediamo se il prossimo libro lo trovo anche in formato elettronico, così me lo porterò sempre dietro e non dovrò studiare solo nei week end.
      Grazie per i complimenti alla cover.

      • kerook 2 marzo 2013 a 11:51 #

        Hai ragione, il blog serve a confrontarsi e non solo per i complimenti, sorry!🙂
        Anche io stavo cercando di documentarmi sull’argomento e per quello ero capitata sul link che ti ho passato.. Se trovi qualche ricerca completa e attendibile, segnala please.
        Per quanto riguarda la sezione, non vedo l’ora di leggere cosa ci scriverai! Anche io volevo fare una cosa del genere. È da qualche tempo che ci penso: non voglio parlare più solo di uncinetto o scrapbooking ed il tema dell’ecologia, delle energie pulite e della natura in generale mi interessa davvero molto. Per ora ho solo qualche bozza, vedremo se riuscirò a pubblicare qualcosa..🙂
        Figurati per le dritte e per i complimenti.
        A presto ^.^

  2. Giodina 2 marzo 2013 a 10:20 #

    Molto carino!😀
    Io sono indecisa su quale e-book reader comprare, però è un acquisto che mi piacerebbe fare perché ho dei manuali in pdf che vorrei poter leggere più comodamente, sono combattuta sulle dimensioni dello schermo, che preferirei un po’ grande, quanto un tablet più o meno, perché quelli piccoli mi convincono poco… quando mi sarò decisa nevicherà ad agosto!😄

    Ma il libro di carta è il libro di carta… hanno un profumo particolare, per me è la stessa differenza che intercorre fra l’mp3 e il disco con copertina, custodia, ecc…😀

    • TINe 2 marzo 2013 a 11:23 #

      Giodina, guarda puoi decidere il carattere e anche la sua grandezza, quindi il problema della dimensione si riduce un po’. Io ho visto dal vivo “Leggo” di IBS e il modello della Sony. Li ho scartati entrambi. Il primo aveva la possibilità di mettere anche file mp3 e audiolibri, oltre a poter navigare in internet (ma in bianco e nero chi lo fa? Abbiamo gli smartphone per questo). La cosa che purtroppo non mi è piaciuta è stata la lentezza nel refresh della pagina quando la cambi. Il Sony era molto più veloce e fatto bene, ma non dava mp3 e un’alta cosa che non ricordo, e costava un po’ troppo secondo me.
      Io ti dico quello che interessava a me: che fosse touch e che fosse veloce a refreshare le pagine. Con Kobo mi trovo benissimo. Sfogliare le pagine elettroniche è come sfogliare un libro vero. Non ci si accorge del refresh.
      Ti auguro di fare una buona scelta e di comprarlo al più presto!

  3. Hannah (BitterSweet) 6 marzo 2013 a 02:41 #

    Really lovely pattern- Those bright colors are so cheerful.🙂

  4. via ormea 150 10 marzo 2013 a 06:51 #

    anche io sono una divoratrice di libri, mi piacciono da matti, sono curiosa, amo farmi trasportare in un’altra realtà, mi piace imparare parole nuove, e anche io proprio di recente ho cominciato a pensare all’e-book reader… e mi sa che lo metterò nella lista dei desideri x il mio compleanno…e quindi mi toccherà aspettare fino ad agosto!!! quasi quasi ora che ci penso a maggio xò c’è la festa della mamma…

    • TINe 10 marzo 2013 a 10:41 #

      Eh, dai, si può anticipare😉 la causa mi sembra più che giusta!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: