Portacellulare in cotone

4 Ott

Ho una collega, in stanza, con cui ho anche un buon rapporto d’amicizia personale, che proprio non ha un grande amore per il cellulare! Ho sempre trovato strano che esca a pranzo lasciando il telefonino in stanza ma non perché ci sia rischio di furto, ma perché io mi sentirei persa senza, anche solo per la durata della pausa pranzo. Ammetto che la sensazione è quella di sentire che mi manca qualcosa. Poi con questi smartphone, ormai, davvero manca qualcosa: puoi farci tutto in qualsiasi momento e posto.

Un esempio?
E’ risaputa l’antipatia degli uomini a chiedere indicazioni stradali. E’ risaputo che le donne chiedono indicazioni, e poi non ci capiscono un grnachè e vanno a finire “a casa del diavolo”. Con uno smartphone si risolve la situazione: gli uomini potranno chiedere solo a lui, di nascosto e in confidenza; le donne avranno numerose risorse oltre al semplice gps e Google Maps. Perché numerose e il solo navigatore base Google Maps non è sufficiente? Provate a dare un’occhiata a Waze…è free ed è stato creato dal demonio! ma si può fare un’app che ti permette di chattare con quelli imbottogliati nel traffico insieme a te?!?!? E’ diabolica.

Lasciando la digressione, questa mia collega trattava abbastanza spartanamente il suo cellulare che anche nella sue stessa borsa si graffiava con le chiavi, le zip del portamonete e quant’altro possa trovarsi nella borsa di una donna e graffiare il telefonino. Quale occasione migliore di un portacellulare fatto a mano per salvare lo smartphone e farle anche un regalo visto il suo recente compleanno?

Ecco qui il portacellulare per lei, quello giallo, e quello per me…ormai avevo preso il via, e potevo risparmiarmi un regalino?

5 Risposte to “Portacellulare in cotone”

  1. kerook 4 ottobre 2012 a 16:59 #

    Che belli Tine, bravissima ^_^
    Io tengo quasi sempre con me il cellulare, però forse la tua collega non è che faccia male.. È vero che da una parte, se hai bisogno chiami (o cerchi se hai internet), però dall’altra “staccare” per un po’, almeno per la pausa pranzo, non è un’idea brutta..🙂
    Poi questo è il mio personale parere ^^

    Un abbraccio,
    Nils😉

    • TINe 4 ottobre 2012 a 23:20 #

      No, non è solo una tua personale opinione! Io lo porto con me, ma non ce l’ho sempre tra le mani, anzi…è più una questione di ansia: sapere che sono sempre rintracciabile per le persone care mi fa stare tranquilla! Ma ammetto che mi aiuterebbe a rilassarmi un po’!

  2. Rossy 6 ottobre 2012 a 18:30 #

    È proprio vero il fatti degli uomini. Pur di non ammettere che non conoscono la strada ti fanno fare quattro volte il giro del quartiere o, come mi è successo di recente col mio capo, girare un’ora in autostrada dentro e fuori per varie uscite con me che imploravo di chiamare il collega del luogo x farci dire dove dovevamo andare e la figura di m…con il tizio con cui avevamo appuntamento dal quale siamo arrivati con ben 1 ora e mezza di ritardo!!! NO COMMENT!!!!6

  3. Lety 17 ottobre 2012 a 11:59 #

    bellissimo il tuo pensiero per la collega ed anche le tue creazioni!!
    un abbraccio,
    Lety

  4. Giodina 9 novembre 2012 a 22:25 #

    Ma che carini!😀
    Devo ammettere che a me piace di più quello verde…😛
    Io ultimamente dimentico di caricare il cellulare, ed è praticamente quasi sempre spento… mi faccio prestare quello della mamma… sono diventata pigra rispetto a quand’ero adolescente, sempre a fare messaggi… ora ne farei volentieri a meno! >_<'''

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: